Birre artigianali e salute

29/08/2016

Birre artigianali e salute


Birra artigianale e salute

La cosiddetta birra cruda, o meglio, la tipica birra artigianale, è quella che apporta maggiori benefici all’organismo umano. L’assenza di pastorizzazione consente di mantenere intatte le proprietà organolettiche che, restando integre, riescono ad interagire in modo positivo con l’organismo umano.

Le proprietà salutari della birra artigianale si rivelano a partire dalla sua composizione. La presenza di vitamine, sali minerali e potassio rendono questa bevanda adatta ad essere integrata in una dieta alimentare bilanciata.

È composta dal 91,9 % da acqua, dal 5% di proteine, dallo 0,14% di ceneri, fibre solubili, anidride carbonica, destrine, albuminoidi, sostanze provenienti dal luppolo e glicerina.

Contiene anche molti minerali: calcio, rame, sodio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, selenio, silicio, fluoro e selenio.

Sono  presenti le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, E e J. ed alcuni aminoacidi  quali l'acido aspartico e glutammico, l'alanina, la glicina e la prolina.

Sistema immunitario: la birra, consumata con moderazione, possiede un effetto immunomodulatore che appare più marcato nelle donne rispetto agli uomini.

Antiossidante: i polifenoli contenuti, prevengono l’invecchiamento della pelle, agiscono contro i radicali liberi e prevengono dunque l’insorgere di malattie cardiovascolari.

Protegge il cuore: la vitamina B6. prevenendo l’accumulo di una sostanza chiamata omocistena protegge dalla malattie cardiache. Inoltre l’assunzione moderata di birra fluidifica il sangue previene la formazione di pericolosi coaguli nelle arterie.

Utile alla memoria: la vitamina B12, insieme all’acido folico, prevengono l’anemia, la vitamina B12 è anche importante per una crescita regolare e per il buon funzionamento della memoria.

Protegge la pelle: la vitamina E è un buon antiossidante ed i suoi benefici anti invecchiamento si ripercuotono soprattutto nei confronti della pelle.

Aumenta i livelli di colesterolo buono (HDL): Il consumo di birra in modo moderato aumenta i livelli di colesterolo buono HDL in una percentuale massima che può arrivare al 20 %. In questo modo  si riduce il rischio di demenza e di malattie cardiovascolari.

Aiuta la digestione: in ultimo, la presenza di fibre solubili, facilita la digestione e contribuisce alla pulizia dei tubi digerenti.

 

Da provare subito